Stein

Description:
Bio:

Stein è d’aspetto un lupo umanoide dal pelo rossiccio. Sul volto e sul corpo ha dipinte indelebilmente delle strisce bianche dall’aspetto un po’ tribale. Sul volto ha tre strisce bianche su ogni guancia, ognuna di lunghezza diversa dall’altra. Quella più vicina all’occhio è la più lunga, la susseguente è più corta e quella più in basso è ancora più corta della seconda. Anche sulla schiena ha tre strisce bianche simmetriche su ognuno dei due lati della schiena. Le strisce sono incurvate verso il centro della schiena. Tutte le strisce bianche sembrano essere state dipinte in maniera schizzata con un pennello. Non sono precise. A proposito di esse racconta sempre una storia diversa che solitamente finisce con lei ubriaca che si risveglia con queste cose addosso e non riesce più a lavarle via. Sembrano fatte con la tintura, ma sono a tutti gli effetti indelebili.

E’ una famosa direttrice d’orchestra, famosa in tutto l’Odeo, si dice, o perlomeno lei dice. Porta la sua fida bacchetta da direttore d’orchestra sempre al fianco. Essa è fatta di uno strano materiale che sembra un legno rossiccio, lucidato con un qualche tipo di vernice laccata. (Per capirsi sembra quasi come il legno laccato di rosso dei templi giapponesi, ma più scuro.)

Ama vestire frappalà e code. Adora i vestiti gotici e vittoriani, in special modo i busti.

La “maledizione” l’ha ridotta male. Come da tratto expire risulta simile ad un non morto, ma nei tratti dove la pelle le si è strappata ha tutti rattoppi, fatti da lei per migliorare l’aspetto del proprio corpo. Quando si fa del male e le si aprono ferite è solita prendere ago e filo e rattopparsi dove si è rotta.

Stein

Nomadion Legends saga_shiftyblow